Tutto il Cinema Giapponese del #FEFF17

by his on 26 aprile 2015

Edizione sempre ricca di film, ben 70 le pellicole proiettate in questi giorni al Far East Film Festival di Udine giunto oramai alla 17ma edizione. Divenuto punto di riferimento europeo per il cinema asiatico, il #FEFF17 ha stupito ancora una volta a partire dall’apertura con il concerto di Hisaishi Joe, il maestro creatore delle colonne sonore dei film di Hayao Miyazaki e Studio Ghibli e di Takeshi Kitano.

La Conferenza Stampa di Hisaishi Joe
Dopo il colossal di Hong Kong diretto da Daniel LeeDragon Blade” che ha aperto il festival alla presenza del simpaticissimo Jackie Chan, si è entrati nel vivo del festival, con i film in concorso.

Ottime le recensioni per “Ecotherapy Getway Holiday” del bravissimo Okita Shuichi che dopo l’acclamato “A Story of Yonosuke” torna a dirigere  con il suo umorismo in punta di piedi una delicata commedia su un gruppo di signore ove 40 che si smarrisce durante una gita nei boschi per poi proseguire con la prima italiana per La La La at Rock Bottom del regista di “Linda Linda Linda!Yamashita Nobuhiro presente ad Udine per la promozione del film.

La La La at Rock

Doppio appuntamento per domenica 26 con l’international festival premier del restaurato “The Tragedy of Bushido” di Morikawa Eitaro, capolavoro della New Wave giapponese degli anni 60; e “Kabukicho Love Hotel” di Hiroki Ryuichi guest star giapponese della giornata. Ryuichi compone un film intimista con il suo stile pieno di grazia ed umorismo allo stesso tempo distaccato ed affettuoso al quale ti accorgi “mentre sorridi, che una piccola lacrima si è affacciata sul tuo viso”.
L’appuntamento con i #FEFFTALKS con Yamashita Nobuhiro e Hiroki Ryuichi è fissato per lunedì 27 dalle 11 alle 11:45.

Grande attesa per il film della giornata del 27 Aprile (ore 21.45): “Make Room” di Morikawa Kei. Ospiti in sala il regista, l’attrice Kuribayashi Riri e il producer Adam Torel. Nato per il teatro, il film è ambientato dietro le quinte di un film hard e racconta – ispirandosi alle commedie slapstick – con sincerità le esperienze intime dei personaggi e ance del regista.

0.5mm

Il 30 aprile da non perdere oltre alla Notte Gialla di Udine, il triplo appuntamento con il cinema giapponese.
Si parte alle 9:15 del mattino con “The Curtain Rises” di Motohiro Katsuyuki, si prosegue con “0.5mm” di Ando Momoko (presente in sala), una piccola enciclopedia sui lati oscuri del Giappone, uno dei più eccentrici road movie visti al #FEFF, per concludere in serata “100 Yen Love”, la black comedy con un imprevedibile protagonista femminile di Take Masaharu presente in sala insieme all’attrice Ando Sakura.

100 Yen Love

Ricchissimo appuntamento con il cinema giapponese il 1° maggio.
Si parte alle 9:15 con “The End of the World and the Cat’s Disappearance” di Takeuchi Michihiro, una commedia apocalittica (difficilmente avert vista qualcosa di simile al cinema). Si prosegue con l’attesissimo “Parasyte part I e II” di Yamazaki Takashi tratto dal manga di Hitoshi Iwaaki. Saranno presenti in sala il regista e il produttore dei due film.

Parasyte Part I

Per finire il 2 maggio alle 17:35 il film di Take Masaharu (presente in sala) “Unsung Hero” e “Forget Me Not” di Horie Kei delle 20:15 che conclude il ciclo di film giapponesi con questa commedia sentimentale che vira sul fantasy (international Premier) in attesa della premiazione dalla mezzanotte in poi.

Seguite il Far East Festival su twitter @HIS_viaggi con tweet, foto, video e dirette live on #periscope
e veniteci a trovare presso il Foyer del Teatro Nuovo di Udine.

Comments are closed.