La regione dell’Udon

by his on 18 febbraio 2015

E’ chiamata la Prefettura dell’Udon. Qui, infatti, per appena 1 milione di abitanti si trovano più di 800 esercizi commerciali dedicati alla vendita di questi particolari noodle.
Preparati con farina di grano integrale, gli udon sono solitamente serviti con zuppa di brodo caldo, ma ne esistono moltissime varianti.
La consistenza dello “spaghetto” di udon è morbida ed elastica, molto diversa sia dal noodle del ramen che da quello della soba.

Photo Courtesy Kagawa Prefecture

Esistono diverse varianti sia per forma che per spessore: Inaniwa, un tipo di udon fino usato nella prefettura di Akita; Kansai usato nella regione omonima e dalla grandezza media; Sanuki, udon più spesso usato proprio nella prefettura di Kagawa.

Photo Courtesy of Kagawa Prefecture

Storicamente si dice siano apparsi intorno al 1600 e il loro maggior consumo si ebbe proprio nel periodo Edo compreso tra il 1603 e il 1868.

La prefettura di Kagawa festeggia l’udon ogni 2 luglio e gli abitanti della prefettura sono soliti consumarli anche a colazione.

Agli inizi degli anni ottanta a Kagawa venne fondata la Sanuki Udon Kenkyukai, società che unisce le varie aziende produttrici di Udon, ma che vanta anche tra i suoi membri di numerevoli docenti, ricercatori ecc.

Photo Courtesy of Kagawa Prefecture

A Kagawa è stato pubblicata anche una raccolta di 5 volumi dedicati proprio agli Udon e nel tempo è diventata una vera e propria guida per appassionati.

Nel 2006 il regista giapponese Katsuyuki Motohiro ha girato una tragicommedia dedicata all’Udon proprio nella prefettura, a Takamatsu.

Comments are closed.